Elio Franzini

L'estetica francese del '900
Analisi delle teorie
 
 


Spazio filosofico
Collana di libri in linea "Il dodecaedro"

Questa ricostruzione teoretica dell’Estetica francese del Novecento si pone come la prima e più completa esposizione ragionata oggi esistente dell’intero corso dell’importantissimo pensiero estetico francese compreso tra la fine dell’Ottocento e oggi.(...) Elio Franzini ci offre i risultati di un lungo e paziente lavoro di verifica e di controllo, svolto non «a orecchio»(come purtroppo se anche visto altre volte fare) ma direttamente sul campo, nelle biblioteche francesi ed a contatto non solo dei testi, ma delle persone, delle riviste e dei circoli culturali dove il pensiero estetico si agita e si dialettizza. Come è giusto fare, del resto; ma che qui si valorizza ancor meglio per il modo di procedere all’organizzazione di così vasta materia; il modo, che non è solo quello di un’analisi attenta a non lasciarsi nulla sfuggire e di farsi pronti e sensibili ad ogni svolta, ad ogni slancio o ad ogni arresto di tutto il cammino per più direzioni avanzante degli itinerari estetici del pensiero francese, ma che è anche quello, nello sforzo critico, comprensivo e organizzativo, di una onesta e distaccata ottica storica, capace di procedere nella ricerca limite di un obbiettivo giudizio, senza gabbie ideologiche o pregiudiziali partiti presi.(...)È così possibile cogliere, nel succedersi dei capitoli di questo volume, il sorgere e lo svilupparsi, anzitutto, delle tendenze epistemologiche, volte ad interrogare le possibilità «scientifiche»(in diversi sensi) – quelle che l’Estetica poteva sperimentare al proprio interno anche in relazione alla delimitazione di confini e di compiti nel più vasto ambito delle scienze dell’uomo – che caratterizzano una linea (sempre più debolmente rinascente) della riflessione estetica francese, specialmente nei primi decenni del secolo. Ma, accanto a queste istanze epistemologiche (ed anche al suo interno), ecco che si prospettano i problemi del sentimento estetico, della simpatia simbolica, della vita delle forme, dei rapporti tra arte e conoscenza, tra arte e filosofia, infine dell’emergere e provarsi di una Estetica fenomenologica e del suo intrecciarsi a volte dialettico con le filosofie esistenzialistiche e con le più avanzate ricerche ontologiche e semiologiche (Dalla "Presentazione" di Dino Formaggio)


Prima edizione a stampa: Unicopli, Milano 1984

formato HTML

Versione HTML
per prendere visione direttamente in linea

vai all'indice del testo


WEB DESIGNER

Kata Sowa
indirizzo e-mail


La presente edizione in linea pu essere liberamente ritirata in due formati con caratteristiche differenti:

 1. Il formato CHM viene raccomandato per la consultazione in linea e a video, ed pi facilmente ritirabile per la sua "leggerezza". La stampabilità è buona. Inoltre esso contiene un sommario con collegamenti a capitoli e paragrafi ed un motore interno di ricerca. La lettura immediata, trattandosi di un file di formato Help di Windows. Con due clic sul file, il testo viene aperto. Non vi è bisogno di programma apposito di lettura essendo tale programma incorporato direttamente in Windows.


Scarica il volume intero in formato CHM
[MB 1,2]

formato PDF  2.Il formato PDF viene raccomandato per una stampa perfetta con figure ad alta definizione oltre che per una consultazione a video. Sia per la stampa che per la visione a video necessario il programma ACROREAD distribuito gratuitamente da Adobe Systems Incorporated. Leggibile sia con Windows che con MAC.

Scarica il volume intero in formato PDF [MB 2,5]


Torna alla testata di «Spazio filosofico»
Torna a Dodecaedro/Saggi